Reset Password

  • ItalianEnglish
Guests
Adulti
13 anni o più
0
Figli
Da 2 a 12 anni
0
Neonati
Sotto a 2 anni
0
Chiudi
Ricerca Avanzata
Guests
Adulti
13 anni o più
0
Figli
Da 2 a 12 anni
0
Neonati
Sotto a 2 anni
0
Chiudi
Risultati della ricerca
Luglio 28, 2021

Fiastra e le Lame Rosse: tra natura, sport e cultura

Fiastra ed il magnifico Lago di Fiastra

Inserita nel cuore dei monti Sibillini Fiastra è una rinomata località turistica famosa soprattutto per il suo lago e per essere circondata da una natura incontaminata. Il Lago di Fiastra è da anni conosciuto per le sue acque particolarmente limpide e non inquinate, e per le varie attività legate al turismo e allo sport.

Il lago costituisce il più grande bacino idroelettrico delle Marche. Si trova in una conca circondata da bellissime colline e ai piedi dei Monti ad un’altezza di circa 685 metri sul livello del mare. È un lago artificiale che nasce dalla diga del fiume Fiastrone, affluente del Chienti.

Il lago è un serbatoio di energia preziosa con acque di una limpidezza cristallina. La riva del lato destro molto pianeggiante è costeggiata da una strada principale e da un comodo sentiero percorribile sia a piedi che in bicicletta.

Il lago di Fiastra: ideale per fare sport

Circondato da boschi e montagna il lago di Fiastra è un luogo ideale per rigenerarsi: le sue rive infatti sono attrezzate con lettini, ombrelloni e una serie di bar e ristoranti pronti ad offrirvi le loro specialità.

Il lago inoltre è luogo ideale per lo sport. Vi è la possibilità di praticare la vela, il canottaggio ed affittare pedalò per godere della meraviglia paesaggistica che il lago offre.

Molto famosa, nei mesi di Giugno e Luglio il “Triathlon dei Monti Sibillini”, competizione sportiva a cui prendono parte centinaia di partecipanti provenienti da tutta Italia.

Numerose sono poi le gare di pesca sportiva e pesca notturna che si svolgono un po’ tutto l’anno. Il lago è infatti popolato di trote, cavedani, vaironi, barbi, carpe, tinche, scardole, salmerini, lucci e persici.

Dove si trova Fiastra?

Fiastra, da non confondersi con l’Abbadia di Fiastra, si trova nella provincia di Macerata, il comune è molto ampio in località Trebbio. Il paese si trova nella Valle del Fiastrone dove scorre l’omonimo fiume.

Il paese prende il suo nome dal Fiastrone, il fiume che scorre con irruenza lungo questo territorio ricco di natura all’ interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Cosa vedere a Fiastra?

Tra le bellezze architettoniche del paese c’è sicuramente la chiesa romanica di San Paolo (Castello Magalotti) che sorge su uno sperone sopra il paese. Chiesa a tre navate con pregevoli affreschi duecenteschi che in passato funzionava da chiesa castellare.

Il centro storico, i monumenti e i musei sono parzialmente fruibili a causa dei danni provocati dal terremoto. Per informazioni chiamare i numeri: 0737 52112 – 0737 52570

Se scendete da Fiastra troverete San Lorenzo al Lago dove oltre la chiesa omonima si trovano alcune attività commerciali e ricreative legate al turismo, visto che siamo a bordo Lago.

La spiaggia del Lago di Fiastra

Cosa non perdere a Fiastra?

Le attività legate al Lago di Fiastra: un tour in barca, un giro in canoa, qualche pagaiata con i sup, una romantica pedalata con i pedalò, o un po’ di relax in spiaggia, e, per gli amanti della canna, ovviamente, è possibile anche pescare…

Gli affascinanti sentieri e i vari punti panoramici, le bancarelle con oggetti artigianali ed i punti di ristoro nel boschetto dove potrete trovare alcuni tra i prodotti tipici marchigiani. Il Parco Avventura tra gli alberi che costeggiano il fiume Fiastrone

Le vette del Berro e della Priora ma soprattutto Le Lame Rosse ed il suo sentiero nella natura alla scoperta di un luogo unico.

Il Parco Avventura di Fiastra

Il parco avventura sul lago di Fiastra prevede un percorso tra gli alberi lungo il fiume Fiastrone. Molti sono i passaggi sospesi sopra gli alberi lungo la vallata che conduce al fiume.

Troverete il ponte delle scimmie, il ponte tibetano ed alcune teleferiche.

Il percorso termina con la teleferica lunga. Una discesa nel vuoto di circa 130 metri attraversando l’immissario del lago in uno dei punti di maggior ampiezza.

Il contesto paesaggistico e naturalistico della vallata del lago di Fiastra, conferisce a questa avventura un fascino ulteriore.

L’attività è divertente ed adatta a tutti (sono ammessi anche i bambini, è soltanto richiesta un’altezza minima 1,30 metri). Sono previsti due percorsi: uno più lungo adatto a ragazzi ed adulti in buona forma fisica ed uno più breve pensato per bambini e famiglie.

Parco avventura sul Lago di Fiastra: costo, percorso, durata e requisiti

Il percorso breve dura circa 45 minuti, quello lungo circa un’ora e mezzo.

Il costo è di 15 euro per il percorso breve e 20 euro per il percorso lungo.

Si consiglia la prenotazione telefonica al numeri: 328.3967.092 – 338.7678.308.

Generalmente si può comunque anche prenotare in loco ma in quest’ultimo caso ovviamente può capitare di dover attendere la conclusione del percorso degli altri gruppi.

Sono anche possibili altre attività nella natura lungo il percorso avventura, tra queste il tiro con l’arco e l’orienteering.

Come dicevamo il percorso Avventura è una attività consigliata anche per le famiglie, non sono infatti richieste particolari capacità fisiche.

L’attrezzatura necessaria è soltanto un paio di scarpe chiuse (ad es. delle comuni scarpe da tennis)

L’equipaggiamento necessario viene fornito dall’organizzazione e comprende il caschetto, l’imbragatura di sicurezza con moschettoni e carrucola.

Sono sempre presenti almeno 2 guide che vi spiegano ed aiutano a superare gli ostacoli del percorso.

L’indirizzo della sede del Parco Avventura è: Via Boccioni, Loc. San Lorenzo al Lago, 62035 Fiastra (MC)

Itinerario delle “Lame Rosse”

Dicevamo del sentiero delle Lame Rosse: immerso nel fantastico contesto naturalistico del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, vicino all’immissario del fiume Fiastrone che si immette nel lago di Fiastra.

Uno dei luoghi più conosciuti e affascinanti dei Monti Sibillini e non solo. Sono formazioni a forma di pinnacoli e torri costituite da ghiaia tenuta insieme da argilla e limi, formatesi grazie all’erosione di agenti atmosferici

Vengono spesso definite il canyon delle Marche proprio a causa della suggestione di trovarsi davanti a guglie altissime color ocra molto simili a quelle dei canyon dell’Arizona negli Stati Uniti.

L’itinerario, andata e ritorno sullo stesso sentiero, è lungo 7 chilometri e il dislivello è di 200 metri, quindi adatto alla maggior parte delle persone. La durata complessiva, andata e ritorno è di circa 3 ore e mezzo.

Si cammina dapprima su una strada sterrata e successivamente quasi sempre all’ombra all’interno di una lecceta, dove la strada diventa un piacevole sentiero. Serve però uno sforzo finale di circa 15 minuti per trovarvi di fronte ai pinnacoli rossi. Vietato avvicinarsi, potrebbero cadere pezzi di roccia. Dopo aver recuperato il fiato per l’ultimo sforzo non vi resta che ammirare la bellezza della natura

Info tecniche per il trekking alle Lame Rosse

  • Lunghezza: 7 chilometri circa (andata e ritorno)
  • Dislivello: 200 metri circa
  • Tempo di percorrenza totale: da 3 ore a 3 ore e mezza (soggettivo, dipende dal passo)
  • Ristoro lungo il percorso: assente, dovete portare con voi acqua abbondante e qualche snack.
  • Abbigliamento: scarpe da trekking o scarponcini da montagna. Il ghiaione è molto in pendenza, se avete i bastoncini da trekking portateli, vi torneranno molto utili soprattutto in discesa.

Lame rosse con i bambini?

L’escursione alle Lame Rosse è fattibile con i bambini ma servono alcuni accorgimenti. Come ad esempio evitare di portare il passeggino. Poi quello di munirvi di snack e abbondante acqua perché lungo il percorso non c’è nessun punto di ristoro.

A tal proposito meglio affrontare il percorso in mattinata e non trovarsi alle 2 del pomeriggio a camminare sul ghiaione.

Categoria: visita le marche
Condividi